Modifiche alla viabilità di Via Mazzini: siamo sicuri che tutto funzionerà?

via mazziniApprendiamo dalla delibera di Giunta n.145 del 28 agosto 2014 che saranno istituiti il senso unico di marcia su Via Mazzini e, nelle giornate di domenica e festivi, la pedonalizzazione parziale di Piazza Castello.

Pur non essendo contrari ad interventi sulla viabilità del nostro paese, poiché riconosciamo che il traffico è molto e la circolazione a piedi e in bici risulta a volte pericolosa, riteniamo che le azioni di modifica della viabilità debbano essere ricondotte ad un piano ampio e coordinato, in special modo per quanto concerne le modifiche dei sensi di marcia.

Proprio nel merito di Via Mazzini pensiamo che il senso unico che la maggioranza vuole introdurre non risolverà i problemi di cedimento della fognatura (a quanto si legge nella delibera di Giunta questo risulta uno dei motivi della scelta). Il carico di veicoli giornalieri infatti rimarrà alto (circa 3.000 al giorno) e i mezzi pesanti, rappresentati in gran parte dal pullman della linea 57, continueranno a transitare. Per di più, non avendo rivisto la circolazione all’interno di un piano organico si rischierà di intasare Via Libertà e Via Cerventi, già provate dal pesante traffico. Inoltre non sarà possibile realizzare, a seguito dell’introduzione del senso unico, nuovi parcheggi su Via Mazzini con la concreta possibilità di perdita di clientela per i commercianti ivi presenti. Non è difficile immaginare difatti che la clientela proveniente dalla Piazza, non trovando parcheggio nella stessa, si sentirà scoraggiata dal dover fare un lungo giro per raggiungere gli esercenti di Via Mazzini con l’ovvia scelta di recarsi altrove!
Chiediamo pertanto al Sindaco e All’Assessore alla viabilità, Lacchia, visto che si tratta di una misura sperimentale con sei mesi di prova, che qualora sin da subito la scelta creasse le criticità da noi portate all’attenzione venga sospesa senza attendere i sei mesi di prova.

Infine sulla proposta di chiusura di Piazza Castello la domenica e i festivi,che ci vede favorevoli, chiediamo che durante ogni chiusura la piazza sia sempre tenuta “viva” organizzando eventi in collaborazione, prima di tutto, con i commercianti per portare sempre persone ed evitare di avere uno spazio vuoto che oltre che brutto arrecherebbe danni a tutti gli esercenti.

Speriamo di avere ascolto e che in futuro si discuta di questi temi in Commissione Urbanistica, che al momento non è ancora stata ufficialmente costituita dopo tre mesi dall’elezioni dei componenti, cosicché si evita di essere consultati dopo che la delibera è già stata assunta, visto che per il caso in questione la Giunta ha deliberato il 28 agosto e l’incontro tra maggioranza e minoranza, su proposta della stessa maggioranza, si è svolto il 3 settembre, a cose fatte.

I consiglieri comunali

Renzo Belossi

Erika Vallera

Marco Vitale

Lunedì 29 settembre ore 19.45 consiglio comunale. Andremo a portare le nostre “lagnanze” e anche le vostre

20140730-222416-80656504.jpgCi vediamo domani, lunedì 29 settembre, alle ore 19.45 al consiglio comunale che si terrà nella sala Piercarlo Robiolio in Via Mattoetti. Vi aspettiamo perché porteremo le nostre “lagnanze”- visto che qualcuno a noi caro ha così definito i nostri appunti circa la collaborazione di facciata portata avanti dal Sindaco e dalla maggioranza- riguardo le linee politico-programmatiche dell’Amministrazione Biollino-ter.

ORDINE DEL GIORNO

  1. Verifica degli equilibri di bilancio e ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi (art. 193, comma 2 D.Lgs 18.08.2000 nr. 267 ss.mm.ii);
  2. Atto di indirizzo per la costituzione dell’Unione tra i Comuni di BENNA,  CANDELO, CAVAGLIA’, DORZANO, GAGLIANICO, MASSAZZA, ROPPOLO, SALUSSOLA,  VERRONE, VILLANOVA B.SE,;
  3. Regolamento comunale delle Consulte approvato con deliberazione del C.C. nr. 48 in data 28.08.2014: esame ed approvazione modifiche/integrazioni;
  4. Approvazione linee programmatiche di mandato.

Bene la Candelo 2.0 dei rifiuti, ma i composter per avere lo sconto ci saranno per tutti???

rifiuti 2Oggi, sabato 27 settembre 2014, a Candelo si tiene “Giornata del riuso” in cui i candelesi posso portare in piazzale i propri rifiuti ingombranti (mobili, TV, attrezzi vari etc…) che non servono più e cederli ad altri concittadini e noi diciamo bene la Candelo rifiuti 2.0, perché dobbiamo necessariamente portare la raccolta differenziata a livelli più alti e in linea con il resto di molti altri paesi europei.

E già durante il consiglio comunale di approvazione del bilancio 2014 abbiamo espresso la nostra soddisfazione in merito alla decisione della Giunta di avviare la raccolta dell’organico casa per casa, che finalmente prende il via, sperando anche di poter arrivare, quanto prima, alla raccolta puntuale affinché i cittadini paghino in base a quanto prodotto effettivamente e potendo pagare un giusto costo della la tassa rifiuti, tutt altro che leggera per le tasche dei candelesi.
 
Vogliamo però soffermare la nostra attenzione sull’idea di introdurre un sconto a chi utilizza il composter. Non siamo contrari a questa idea, che va nella direzione di aumentare la differenziata e di riutilizzo della parte organica, ma bisogna far sì che questa proposta non sia solamente “uno spechietto per le allodole”, ovvero al momento abbiamo circa 300 utenti possessori del composter in corso di mappatura da parte di SEAB che potenzialmente potranno usufruire dello sconto, però se tutti o quasti tutti i candelesi facessero richiesta di un composter per pagare meno la bolletta rifiuti, ma il Comune sarebbe in grado di garantire la copertura? A nostro parere no, perché a bilancio non ci sono i soldi per acquistare un così considerevole numero di contenitori e quindi? Quindi ci potremmo trovare con una buona idea lanciata ma non pienamente attuabile e per di più andremmo a ingrossare il numero di persone che attendono di fare  il compostaggio, visto che questa amministrazione nel lontano 2007 lanciò una campagna in collaborazione con COSRAB per favorire il compostaggio domestico raccogliendo più di 800 richieste e solamente un 20% scarso di cittadini è stato accontentato.
Ci auguriamo non accada quanto prospettiamo, perché con la bolletta sui rifiuti, soprattutto in questo momento, non è bello scherzare, piuttosto facciamo partire quelle iniziative che si è in grado di garantire senza creare speranze inutili.
 
I consigliere del gruppo Candelo Città Possibile
 
Renzo Belossi
 
Erika Vallera
 
Marco Vitale

Al via le Consulte comunali: abbiamo voglia di farvi partecipare

imagesCANDELO CITTA’ POSSIBILE INFORMA
Nel mese di agosto è stato approvato il regolamento per le consulte comunali, luogo di partecipazione attiva dei cittadini alla vita amministrativa del Comune di Candelo, che ha recepito al suo interno, dopo un confronto tra maggioranza e minoranze, anche alcune nostre proposte.
 
Ora, con il nuovo regolamento, si apre la fase interessate, in cui tutti i candelesi possono far parte delle consulte portando la propria idea, proposta e visione del territorio, per partecipare basta inviare domanda al Comune  di Candelo entro il 7 ottobre 2014 ore 12:00 utilizzando il modulo allegato. 
le consulte attive, tra cui scegliere sono: 
a) servizio mensa
b) cultura, turismo, ambiente
c) volontariato, anziani e diversamente abili (politiche sociali)
d) giovani e sport
e) gemellaggio
 
Ulteriori informazioni a questo link http://www.comune.candelo.bi.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/320 guardate AVVISO CONSULTE.
 
A presto e buona partecipazione a tutti.

Una piccola segnalazione sulla viabilità…potrebbe trattarsi di uno scherzo, ma non lo è

Ecco un nuovo tipo di passaggi pedonali a Candelo, “gli attraversamenti a catena” nel senso che c’è una catena su ambo i lati che non ne permette l’utilizzo. IMG-20140919-WA0000IMG-20140919-WA0001

A parte gli scherzi, questo attraversamento pedonale si trova nelle vicinanze delle scuole elementari all’imbocco di Via San Sebastiano, provenendo dalla rotonda all’incrocio tra le Vie IVNovembre/Libertà e Corso San Lorenzo, il motivo per cui è inutilizzabile è perché è stato realizzato dietro una curva (così sembra). Perché allora non eliminarlo definitivamente, togliendo le catene, visto che più avanti, rispetto all’attraversamento incriminato, sempre su Via San Sebastiano sono state realizzati delle strisce pedonali più sicure???

Due precisazioni sulla raccolta di materiale didattico organizzata dal Comune…Dov’è la collaborazione???

raccolta

Apprendiamo dalla Stampa locale che sabato 20 settembre a Candelo si svolgerà una raccolta di materiale didattico in favore dei “bambini bisognosi” organizzata dal Comune. Certamente non siamo contrari a questa iniziativa di solidarietà, ma ci permettiamo di fare due precisazioni:
la prima che è pur giusto che il Comune organizzi questa raccolta, ma se si vogliono aiutare i bambini e le loro famiglie nell’acquisto di materiale occorrente all’uso scolastico, si devono PRIMA DI TUTTO trovare i fondi dal bilancio comunale, anche scervellandosi, allora sì che al quel punto si può parlare di “Candelo Sociale”;
la seconda, visto che l’Assessore ai Servizi Sociali, Minuzzo, parla di “…iniziativa figlia della delibera sull’alleanza contro la povertà”, ricordiamo che la delibera di cui parla è stata approvata da TUTTO il consiglio comunale ad unanimità e se per caso se l’è dimenticato su proposta di questo gruppo consiliare, quindi quando si assumono questo genere di iniziative, che sono patrimonio di tutti e per il bene ti tutti i candelesi, sarebbe buona cosa coinvolgere tutto il consiglio applicando veramente la collaborazione tra parti sempre decantata da questa Giunta.

I consiglieri comunali

Renzo Belossi

Erika Vallera

Marco Vitale