CANDELO CITTA’ POSSIBILE CHIEDE SPIEGAZIONI ALLA MAGGIORANZA SU TRASPARENZA E VIABILITA’

cropped-copertina.jpgIl gruppo di minoranza Candelo Città Possibile ha presentato nel mese di gennaio ben due interpellanze per chiedere alla maggioranza motivazione di alcune scelte riguardo alla Casa del Principe all’interno del Ricetto e la questione viabilità. Tema quest’ultimo molto caro ai candelesi alla luce delle recenti modifiche apportate nelle vie centrali del paese.

Nel consiglio comunale di ieri sera vi è stata la discussione di tali questioni.

La risposta ricevuta alla prima interpellanza ossia la questione Casa del Principe ha parzialmente soddisfatto i consiglieri. Il Sindaco ha accolto e condiviso l’invito della minoranza ad indire un bando per assegnare i locali in questione. Ha però anche tentato di convincere che quella era già la volontà dell’amministrazione precisando che l’intenzione di affidare i locali all’ass. Pro Loco, senza bando o progetto, voleva riguardare solo la fase inziale. Una fase iniziale però, come abitudine di questa maggioranza, non quantificata e quindi potenzialmente di anni. Se la reale intenzione di questa amministrazione, ha sottolineato il consigliere Vallera durante la discussione, è di concedere tali locali con un bando e con una corretta valutazione dei progetti, dalla delibera non si intuisce.

Candelo Città Possibile ha così ottenuto l’impegno della giunta Biollino a modificare la delibera in modo da mettere nero su bianco la reale intenzione. Il gruppo consigliare può ritenersi però solo parzialmente soddisfatto e resta in attesa che, terminati i lavori di restauro e ristrutturazione che attualmente interessano la Casa del Principe, venga indetto il promesso bando e rispettata una rigorosa trasparenza nella gestione del bene comune.

Se la prima risposta ha soddisfatto almeno parzialmente i consiglieri di Candelo Città Possibile ciò non è avvenuto con la seconda discussione.

Le giustificazioni date dalla maggioranza sulla questione viabilità non hanno assolutamente soddisfatto il gruppo consigliare. In discussione l’eliminazione dei parcheggi di via De Bais, il senso unico di via Mazzini, i parcheggi riservati all’amministrazione in piazza Castello ma più in generale tutta la viabilità candelese.

A non piacere sia le scelte sia il modo di adozione delle stesse. Non si può parlare di sperimentazione sulla viabilità, ha sottolineato il capogruppo Belossi, quando sono già state predisposte righe orizzontali, cartellonistica, ecc. Queste modifiche non hanno nulla di sperimentare ma paiono, ancora una volta, decisioni prese senza ascoltare né la minoranza né, cosa ancora più grave, i residenti. Ad essere assente anche la data di scadenza di questa sperimentazione. La maggioranza infatti parla di sperimentazione senza dire quanto durerà ed è, per l’ennesima volta, solo grazie alle puntuali domande del gruppo Candelo Città Possibile che l’Ass. Lacchia dà finalmente un termine di durata ossia due mesi.

In ogni caso, Candelo Città Possibile chiede alla maggioranza di impegnarsi a sospendere la sperimentazione se, come immaginabile, provocherà solo disagi a residenti e commercianti. Dal canto suo, il gruppo di candelo città possibile nei prossimi giorni continuerà a parlare con i candelesi e i commercianti per verificare ulteriormente quali problemi stanno creando le modifiche alla viabilità.

In chiusura della seduta è stata approvata da tutti i gruppi consiliari, compresa Candelo Città Possibile, la mozione per salvaguardare le istanze del territorio in difesa del nuovo Ospedale, alla luce della riorganizzazione proposta dalla Regione Piemonte che potrebbe tagliare posti letto. “Come Candelo Città Possibile vogliamo sottolineare – ha dichiarato il capogruppo Belossi – che questa mozione, sostitutiva di quella iniziale presentata dalla sola maggioranza e che poteva risultare strumentale ad una parte politica, vuole essere un documento di supporto all’azione di difesa della sanità biellese portata avanti dai Sindaci del territorio e dai rappresentanti regionali. E’ importante che tutto il territorio sia compatto per difendere la sanità locale e far in modo che il nostro Ospedale, finalmente inaugurato dopo tante vicissitudini, sia un punto di riferimento per un’area vasta, com’è il quadrante, e non solo per il biellese”.

I Consiglieri Comunali

Renzo Belossi

Erika Vallera

Silvia Girardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...