#parcheggiospedale Si trovino soluzioni alternative al pagamento.Candelo sia unita su questa richiesta

image

Schieriamoci tutti compatti, come Consiglio Comunale di Candelo, per ricercare una soluzione alternativa al pagamento dei posti auto dell’ospedale di Biella e tale da garantire più equità, condivisione e che non pesi solamente sulle tasche dei biellesi, e in questo caso dei candelesi, che si recano al “Degli Infermi”.

Questa la nostra posizione, che crediamo sia anche il pensiero del nostro Sindaco e di tutto il Consiglio Comunale, e che affidiamo al primo cittadino che rappresenterà tutti noi e la nostra Comunità nella riunione dei Sindaci del prossimo 26 gennaio, proprio convocata sul tema.

Pensiamo non sia corretto far pagare il parcheggio a chi va all’ospedale, perché non si tratta di persone che vanno a fare shopping o una passeggiata, bensì a curarsi o a far visita ai malati.

Alcune proposte, a costi ridotti, sono già state esposte dal Sindaco di Biella e dal Presidente della Provincia, e si può ripartire da qui per ricercare la migliore alternativa al pagamento dei posti auto.

Confidiamo vivamente nell’assemblea dei Sindaci, affinché trovi una nuova soluzione nell’interesse della collettività biellese.

Candelo, 18 gennaio 2016

Per Candelo Città Possibile
Il capogruppo
Renzo Belossi

#caosviabilità Problemi in Via Libertà e il Piano del traffico dov’è?

12576329_10207210054481675_948174582_nSabato 9 Gennaio 2016 in Via Libertà, nel tratto che conduce alle Scuole Elementari, si è verificato l’ennesimo problema di scorrimento del traffico, tale da richiedere l’intervento dei Carabinieri (fortunatamente le Scuole Elementari di Candelo al sabato sono chiuse…)

 

Via Libertà, in particolare la strettoia che conduce verso le Scuole Elementari, rappresenta un problema  noto a tutti i Candelesi, per le difficoltà riferite al traffico a doppio senso che spesso rendono faticoso anche il  transito ai pedoni, soprattutto ai bambini e ai loro genitori negli orari d’ingresso e di uscita dalla Scuola Elementare.

Da più di un anno l’Assessore alla viabilità, Lacchia dice di volersi far garante dell’intervento di istituzione del senso unico di marcia ma la decisione, che doveva essere presa anche grazie al  supporto di un tecnico appositamente incaricato per la redazione di un piano urbano della viabilità, non è mai stata attuata e sembra che non si ci sia effettiva volontà di decidere in tal senso.

In particolare, del piano urbano, se ne parla da due anni impegnando un tecnico specializzato appositamente incaricato e pagato (non poco) con soldi pubblici. Ci si chiede, tra l’altro, se non  esistessero già negli Uffici Comunali, Ufficio Tecnico e Polizia Locale, competenze e capacità professionali tali da redigere un piano del traffico risparmiando le spese per il tecnico.

In conclusione, si auspica che si arrivi al più presto a decisioni che permettano di rendere più agevole il traffico e più sicuro il transito dei pedoni nel tratto di strada di Via Libertà, magari attuando sperimentazioni sui sensi di marcia per individuare la soluzione migliore.

Speriamo anche di poter vedere, quanto prima, il piano urbano del traffico, dopo quasi due anni di attesa, per vedere concretamente attuato il tanto sbandierato slogan del Sindaco “Candelo a misura di pedone”, pedoni che per ora scansano le auto.
Candelo, 14 gennaio 2016

I consiglieri comunali

Silvia Girardi

Erika Vallera

Renzo Belossi