#InformaCandelo Dall’ultimo Consiglio Comunale, alcune questioni che attendono risposte

fb_img_1464196852820.jpgL’ultimo Consiglio Comunale è stata anche l’occasione per fare il punto su alcuni argomenti: il bando dell’illuminazione pubblica andato recentemente deserto e proprio per questo abbiamo chiesto alla Giunta, di verificare la fattibilità di avviare un percorso di gestione di questo servizio tramite la Società pubblica ENERBIT S.r.l., che ha già in gestione parecchi Comuni nonché le reti della Provincia di Biella e sta conseguendo buoni risultati, sotto il profilo economico e di efficienza energetica e di innovazione; i lavori di riqualificazione di Piazza Castello, su cui si attende la proroga da parte della Regione per posticipare l’inizio lavori; la gestione dell’area camper del “prato del Sasso” che attualmente è senza un gestore, visto che l’aggiudicatario del bando di concessione si è ritirato, e quindi quest’area attrezzata è al momento in balia di se stessa, perché nessuno, compreso il Comune, la sta gestendo e quindi molti camperisti non sanno a chi rivolgersi per usare i servizi offerti e quindi occorre trovare una soluzione al più presto, degna di un paese turistico come il nostro che deve saper accogliere al meglio chi lo visita.

Inoltre viste le recenti problematiche sorte in Via Mulini, strada vicinale ad uso pubblico, per cui i residenti della zona si sono trovati ad utilizzare la parte di questa strada sterrata, come alternativa alla parte di strada asfaltata che conduce in centro paese, in qaunto sono in corso i lavori di costruzione della nuova fognatura, abbiamo chiesto all’Assessore Lacchia e al Sindaco di trovare una soluzione alle strade vicinali ad uso pubblico, con l’idea di normarne l’utilizzo e la relativa manutenzione (che in parte spetta al Comune e in parte ai privati che da questo tipo di strada accedono ai propri terreni) con un apposito regolamento, come hanno già fatto da alcuni Comuni italiani.

Per il gruppo consiliare “Candelo Città Possibile”

Renzo Belossi, capogruppo consiliare

#ConsiglioComunale #InformaCandelo Rendiconto 2016, il nostro intervento

arconet-sul-nuovo-prospetto-equilibri-dal-rendiconto-2016-300x136

L’ultimo Consiglio Comunale del 18 aprile scorso, in cui si è discusso del rendiconto dell’anno 2016, è stata l’occasione per noi di fare alcune considerazioni non solo sulla gestione economica del 2016, ma anche sulla gestione complessiva dell’amministrazione comunale candelese.

Abbiamo riconosciuto uno sforzo nel tenere in ordine il bilancio 2016-sforzo amplificato dalle norme sempre più intricate e dalla mancanza di risorse-e preso atto di un risultato di amministrazione positivo di tutto rispetto (più di 400.000 Euro) che purtroppo è sintomo di pochi investimenti, anche per via della normativa, e che, purtroppo, il Comune di Candelo non potrà spendere interamente per il Paese. Inoltre è stata riscontrata l’attenzione ad alcuni servizi sociali, tra cui la riduzione della tariffa mensa, tema a noi molto caro e su cui da tempo chiedevamo una riduzione, intervento questo che bilancia, in qualche modo, le scelte passate non proprio favorevoli sul sociale (vedi la chiusura dell’asilo nido comunale, per noi e per molti candelesi una ferita ancora aperta). Inoltre abbiamo potuto apprezzare, dopo grandi discussioni in Consiglio, un impegno verso il recupero degli insoluti derivanti da tasse e tariffe comunali: azione che è stata portata avanti nell’ultimo anno e mezzo con forza e su cui continueremo a monitorare il lavoro di recupero, come fatto finora, che serve anche a far sì che la Giunta non abbassi la guardia sul tema.

Infine rileviamo che il 2016 è stato l’anno in cui, finalmente, dopo tante discussioni e confronti, si può affermare che anche il Comune vede nelle proprie casse degli introiti direttamente dal turismo e dal Ricetto, frutto di una quota della vendita dei biglietti d’ingresso alle manifestazioni, azione che giunge dopo anni di sole spese e anche, e bene dirlo, di investimenti comunque utili. Questo è comunque un buon segnale ed è un’idea condivisa da questo gruppo e sempre portata all’attenzione del Consiglio e del Sindaco che oggi vediamo concretizzarsi. 

Pensiamo che questa strada vada proseguita per garantire “un’utile” collettivo per Candelo, che quindi serva al paese nel suo complesso e nel contempo-visto anche che ci stiamo confrontando sul futuro di Candelo e abbiamo anche approvato la variazione al bilancio 2017 perché prevede 4.000 Euro per lo studio di un progetto di sviluppo locale, mantenendo l’impegno assunto nel Consiglio precedente, e pretendiamo di condividere le azioni-spendere al meglio queste risorse per lo sviluppo di Candelo, per incentivare investimenti, per dare al paese maggiore appeal: insomma occorre una programmazione di lungo periodo, un modello gestionale serio e professionale dello sviluppo economico-turismo a Candelo, con obiettivi, magari pochi, ma chiari e concreti su cui puntare.

I consiglieri comunali

Renzo Belossi

Silvia Girardi

Erika Vallera