#Candelo #Piccoleidee Torre Osservatorio del #Ricetto, un luogo che deve tornare accessibile ai visitatori

PanoramicaA19Candelo, 21 novembre 2017

Al Sindaco del Comune di Candelo
Mariella BIOLLINO

Oggetto: Segnalazione e proposta – Torre Osservatorio del Ricetto di Candelo.

Uno dei punti ormai fondamentali per Candelo, come ben sappiamo, è il Ricetto di Candelo e l’attrattiva che questo straordinario bene culturale ha nel biellese ed oltre, con ricadute turistiche e di sviluppo locale in crescita, per questo ci facciamo portavoce di una piccola questione.

Nel Ricetto è presente la Torre Osservatorio e la Via di Lizza, due parti suggestive e che nel corso degli anni sono state oggetto di interventi di conservazione e restauro. Sino a pochi mesi fa la Torre la domenica e i giorni festivi veniva tenuta aperta, con possibilità di salire sulla stessa e da lì ammirare il panorama circostante dall’alto, e di conseguenza anche la Via di lizza poteva essere percorsa. Oggi, ormai da qualche mese a questa parte, non è più possibile visitare queste due parti del Borgo, se non durante gli eventi come accadrà per il Borgo di Babbo Natale che avrà inizio sabato 25, ed è un peccato per i tanti visitatori; sappiamo che la gestione, indirettamente, era in carico alla Proloco di Candelo tramite volontari.

Detto ciò, non vogliamo soffermarci su quali siano stati i problemi di questo fermo, visto che si è sempre trattato di un “servizio” svolto in modo volontario, bensì vogliamo riportare l’attenzione su quanto segnalato da più parti e chiediamo di poter risolvere questa piccola questione, trovando una soluzione (magari coinvolgendo altre associazioni?) e noi non ci tiriamo indietro ma anzi vorremmo poter dare il nostro contributo alla risoluzione. Perché, a nostro avviso, occorre ricercare la migliore soluzione alla riapertura durante tutto l’anno, o almeno in gran parte dell’anno, in modo condiviso, affinché si possa offrire a chi visita il nostro Borgo medievale, la possibilità di vederlo nella sua interezza e aumentarne, nel contempo, l’attrattiva verso l’esterno. Sperando che la nostra segnalazione e proposta di collaborazione per giungere ad una soluzione sia accolta, porgiamo cordiali saluti.

I consiglieri comunali di “Candelo Città Possibile”
Renzo Belossi
Silvia Girardi
Erika Vallera

#Candelo Ricetto, ticket d’ingresso, gestione del turismo alcune considerazioni di Renzo Belossi

fb_img_1464196852820.jpgRiguardo l’ipotesi di poter istituire un ticket d’ingresso al Ricetto di Candelo vorrei fare alcune considerazioni in merito, visto che in queste ultime settimane se ne è parlato parecchio sui giornali e sui social.

Va innanzitutto detto che di questa idea non è la prima volta che se ne parla. Già durante il passato mandato amministrativo con il Sindaco Giovanni Chilà nel 2011, si avvio un confronto sul tema e ci si addentrò nel simulare costi/benefici economici. I risultati (allora con un numero di visitatori stimato in circa 14.000 al netto dei visitatori degli eventi e di chi paga le visite guidate) davano complessivamente un possibile introito che oscillava da Euro 23.000 a Euro 34.000 e possibili costi pari Euro 20.000 circa, tali che indussero a non avviare nessun tipo di sperimentazione a riguardo, tenendo anche conto delle difficoltà gestionali.

Oggi la situazione potrebbe essere cambiata? Questo non lo so a priori con certezza, ma credo che se ne possa (ri)parlare partendo dal mettere bene a fuoco alcune questioni:

– si può mettere un biglietto d’ingresso ma occorre aumentare da subito i servizi offerti ai visitatori, per invogliare e per “vendere” qualcosa di più a chi vuole venire a visitare il nostro territorio;

– valutare i costi di gestione e i benefici, ragionando su dati certi ed effettivi. Quando si parla di 160.000 visitatori da giugno 2017 a oggi, il dato comprende tutti i passaggi compresi i partecipanti agli eventi e i frequentatori abituali i quali vanno sottratti e la parte rimanente va diminuita, in quanto oggi il censimento è fatto con sensori a infrarossi che contano anche i frequentatori abituali;

– chiarire che quanto incassato dev’essere gestito dal Comune, affinché in prima battuta si possa intervenire sul Ricetto dal punto di vista manutentivo/conservativo e di implementazione dei servizi turistici offerti e in seconda battuta poter dare a Candelo ovvero ai candelesi più servizi per la collettività ;

– prevedere forme di esenzione per i candelesi, per chi ha in proprietá/locazione cantine, per chi si reca negli esercizi commerciali. Argomento di non facile gestione e su cui, a onore di cronaca, i dubbi rappresentati da molti sono già stati sciolti dallo stesso Sindaco.

Questo argomento inoltre riporta al centro della discussione il modello gestionale del turismo, degli eventi a Candelo e dell’utilizzo del Ricetto in generale. Perché se si vuole fare un salto di qualitá, incoraggiare nuovi arrivi e investimenti, far sí che le ricadute economiche per il paese siano sempre più ampie, occorre oggi un modello nuovo e improntato su una gestione più professionale da affiancare alla Proloco. Ragioniamo anche su questo e sul futuro con un piano complessivo e strategico, il quale trova anche già in parte un stanziamento economico, visto che nel corso dell’ultima variazione al bilancio 2017 il Sindaco e la maggioranza, su sollecitazione del gruppo di minoranza “Buongiorno Candelo, hanno messo a disposizione una cifra, seppur ridotta rispetto alla richiesta iniziale, proprio per questo genere di studi.

Colgo anche l’occasione per segnalare come sempre più spesso il Ricetto sia oggetto, da parte di persone maleducate, di un uso incivile e indegno che porta ad abbandonare rifiuti e altro in giro per il borgo e questo non va bene soprattutto se si vuole essere attrattivi e definirci luogo turistico e occorre dunque trovare maggiori e più idonee forme di controllo.

In conclusione penso sia, comunque, giusto ragionare e valutare la proposta con realismo, dati e numeri e spirito di innovazione, senza chiudersi alle novità, magari oggi piú positive che in passato e, ribadisco, ragionando non solo sul Ricetto ma in modo allargato ricomprendendo anche il grande patrimonio naturale che sta intorno a noi a cominciare, pur con tanti limiti imposti dai militari, dal parco della “Baraggia”

Renzo Belossi

Capogruppo consiliare “Candelo Città Possibile”

#ConsiglioComunale Il nostro ok alla variazione di bilancio (per più investimenti), ecco perché

fb_img_1464196852820.jpgNell’ultimo consiglio comunale abbiamo dato il nostro voto a favore della variazione di bilancio presentata dalla Giunta Biollino e alcuni si chiederanno “ma come la minoranza vota a favore?” e noi spieghiamo il perché. Il nostro voto è stato favorevole in quanto questa variazione e le delibere ad esse collegate (revisione piano triennale opere pubbliche e maggiore utilizzo avanzo di amministrazione), aumenta, da un lato, il finanziamento con fondi propri dell’Ente per alcune opere già previste e in contemporanea prevede alcuni nuovi interventi (ulteriori asfaltature e manutenzioni varie al patrimonio) quindi più investimenti e ciò grazie ai maggiori spazi finanziari concessi dalla Regione Piemonte che danno la possibilità di utilizzare gran parte dell’avanzo di amministrazione (più di 400.000 Euro). Pensiamo che quando si attuano investimenti, nell’interesse comune e per risolvere alcune necessità sentite dalla cittadinanza, sia dovere di un buon amministratore ragionare, prima di tutto, con buon senso civico e risvolto pratico.

Nel corso del consiglio, visto che è stato variato il programma triennale delle opere pubbliche, abbiamo posto alcune questioni e posto l’attenzione riguardo la manutenzione straordinaria degli spalti del campo di calcio in frazione San Giacomo (visto che verrà fatto un intervento per il cambio della caldaia negli spogliatoi dell’impianto), i quali necessitano di interventi urgenti di ammodernamento e di messa in sicurezza. Sempre riguardo l’ambito delle strutture sportive abbiamo chiesto aggiornamenti circa l’avanzamento dei lavori di realizzazione del progetto “Cittadella dello Sport”, sul punto il vice-sindaco e assessore ai lavori pubblici, Lacchia ha affermato che i lavori sono ritardo sul cronoprogramma. La speranza è di vedere terminato l’intervento a fine 2017! Ma d’altra parte, in modo sarcastico, questo non ci spaventa, visto che il mutuo dell’opera è del 2005 e sono solo 12 anni che si attende di vedere l’opera. Inoltre riguardo le manutenzioni delle aree pubbliche abbiamo sollecitato gli interventi su alcuni canali e fossi , al fine di  di garantire la sicurezza del deflusso delle acque e la pulizia e il decoro.

Infine il Sindaco e la Giunta hanno espresso il proprio impegno a intervenire sull’area povera usata per il basket da giovani e del paese e non solo, come abbiamo proposto la scorsa settimana.

Candelo, 28 giugno 2017

I consiglieri comunali del gruppo “Candelo Città Possibile”

Renzo Belossi

Slvia Girardi

Erika Vallera

#Candelosportiva Sistemiamo l’area basket nella zona ex mercato

fotogallery-la-meglio-gioventu-al-summer-basket-camp-560ff04bd271c10Al Sindaco del Comune di Candelo

Mariella BIOLLINO

Al Vice-Sindaco e Assessore ai Lavori Pubblici e Viabilità

Giuseppe LACCHIA

All’Assessore allo Sport

Paolo Gelone

 

Oggetto: Segnalazione e proposta – Area Gioco “Povera” via Libertà-Ex area mercato.

Con piacere, ritenendo doveroso occuparsi anche delle piccole questioni, ci facciamo portavoce di un gruppo di giovani candelesi che utilizza l’area da gioco povera presso l’ex area mercato di Via Libertà.

Come ben sapete nell’area in questione, un tempo utilizzata per il mercato cittadino e, da sempre usata dai ragazzi anche come area gioco, è stato allestito uno spazio dedicato al basket con canestri e campo segnato a terra. Tale spazio è ormai ampiamente frequentato da ragazze e ragazzi di Candelo e non solo. Il tempo trascorso dalla prima realizzazione dell’area basket, la normale usura causata dall’uso e dalle condizioni atmosferiche, hanno determinato un logico danneggiamento degli attrezzi e delle linee a terra.

E’ evidente pertanto la necessità di una manutenzione al fine di consentire una fruizione maggiore e migliore, nonché un abbellimento dell’intera zona. Segnaliamo per tanto quanto sopra e chiediamo si intervenga a sistemare questa piccola area gioco, sostituendo le reti dei canestri e, se possibile, ritracciando le linee di delimitazione sull’asfalto. Una proposta che sì comporterà un costo ( e siamo consci che la situazione economico-finanziaria del Comune non sia facile) ma siamo consapevoli che il costo della proposta in oggetto è estremamente contenuto; tale da non mandare in “bancarotta” l’Ente.

Una spesa sostenibile dunque che però, come già detto in premessa, concerne una questione piccola ma importante. Ancora di più perché riguarda i nostri giovani che devono poter usufruire di un’area decorosa. Inoltre, non tutti i paesi limitrofi hanno a disposizione un’area gioco per il basket (tant’è che non candelesi la frequentano) e, dunque, l’area dell’ex mercato curata come si deve può rappresentare un luogo centrale per una Candelo che, nel suo piccolo, voglia e può essere “paese di sport e aggregazione” e far sì che quest’ area, sull’esempio della zona basket presente a Biella-Cossila molto frequentata, diventi un luogo di tanti giovani appassionati di questo sport.

Sperando che la nostra segnalazione e proposta sia accolta, porgiamo cordiali saluti

I consiglieri comunali

Renzo Belossi

Silvia Girardi

Erika Vallera

#Candeloèviva Festa della Repubblica: una bella giornata per Candelo

Il concerto del 2 giugno anche per noi di Candelo Città Possibile, è stato veramente un bel momento e siamo felici di aver partecipato. Ringraziamo la banda musicale di Candelo e il suo lavoro e impegno costante, non solo musicale, ma di aggregazione dei piú giovani che sono tanti nella banda e anche molto bravi; grazie a tutta l’Amministrazione per aver voluto, anche quest’anno, il concerto del 2 giugno a San Giacomo, perché, come sempre abbiamo sostenuto dal 2014 a oggi, anche le periferie e le zone piú lontane dalla Piazza e dal Ricetto sono Candelo e meritano attenzione e infine grazie a tutti i candelesi per la grande partecipazione, segno di attacamento e rispetto nei confronti della Repubblica e di Candelo. Anche questa volta possiamo dire che Candelo è viva e ne siamo fieri.

W la Repubblica, W il nostro tricolore, W l’Italia e Candelo.

Candelo Città Possibile 

Giornata del Bene Comune, insieme per #Candelo e con #Candelo

Sabato 1 aprile ci sarà la seconda edizione della “Giornata del Bene Comune”. Secondo noi questa è una buona iniziativa condivisa dall’Amministrazione con tutti gli amministratori e tutta Candelo. Una giornata all’insegna dello stare insieme con l’obiettivo di prenderci cura del nostro paese tutti insieme, del tenerlo in ordine e pulito, insomma un modo per dimostrare, concretamente, che vogliamo bene a Candelo.

Noi ci saremo e aspettiamo numerosi tutti i candelesi.

Bene Comune_2017

#propostaperCandelo Organizziamo la Giornata dei Beni Comuni anche nel 2017

b_1506248dc5Candelo, 23 febbraio 2017

Al Sindaco del Comune di Candelo                            p.c.                                                                                     Alla Giunta Comunale

Oggetto: proposta giornata dei “Beni Comuni” 2017

vi scriviamo per esporvi una proposta che pensiamo possa essere ben accetta.

Come ricorderete, lo scorso anno nel mese di aprile  si è  svolta la “Giornata dei Beni Comuni”, un momento collettivo che nasceva da una mozione consiliare proposta da questo gruppo e subito accolta positivamente dall’intero Consiglio.

In quell’occasione, la nostra Comunità (non solo Associazioni ma altresì cittadini, le donne e gli uomini migranti ospitati nel centro accoglienza di Candelo, noi amministratori locali) si è presa cura dei beni collettivi presenti nel nostro paese. Per non dimenticarci che, al completo contenuto di quella proposta collettivamente rivista si deve ancora dare una piena attuazione e per non scordarci il bel clima creatosi, oggi rinnoviamo la proposta per l’anno 2017.

Sappiamo che l’8 aprile si inaugurerà la nuova area giochi/fitness nel parco di Santa Maria Maggiore e, magari proprio tale giornata, potrebbe diventare il giorno giusto per una nuova giornata dedicata alla cura dei Beni Comuni. In fin dei conti, si inaugureranno nuovi e innovativi giochi proprio in un’area che lo scorso anno era stata oggetto di cura e pulizia.

È vero che non si potranno risolvere tutti i problemi con questa giornata di impegno civico e ci sono interventi che devono essere portati avanti dalle Istituzioni ma tentiamo almeno di non disperdere la voglia di fare che era emersa l’anno scorso. Compito di noi amministratori è anche trasmettere senso civico e amore per la nostra Candelo; ancor più necessario oggi in cui sempre più frequentemente si deve fare i conti con gesti stupidi e insensati contro beni pubblici ad opera di persone irrispettose e incivili.

Rinnoviamo, come detto, la nostra proposta per una nuova giornata di aggregazione e lavoro collettivo, nell’interesse della nostra Comunità e che possa andare oltre con azioni concrete rivolte alle giovani generazioni, anche tramite le scuole.

Nel caso in cui l’Amministrazione avesse già pensato e messo in calendario l’iniziativa, ne siamo felici e comunichiamo sin d’ora la nostra disponibilità a collaborare per la migliore riuscita.

Grazie dell’attenzione.
Rimaniamo in attesa di un riscontro che auspichiamo positivo.

Cordialmente

I consiglieri comunali del gruppo “Candelo Città Possibile”

Renzo Belossi                                            Erika Vallera                                                Silvia Girardi