#Candeloèviva #SantaMariaMaggiore L’area verde riprende vita

CS_c1946f52d6ome preannunciato nei giorni scorsi abbiamo partecipato anche noi al’inaugurazione e alla passeggiata in favore del Fondo Edo Tempia.
Siamo contenti che quest’area verde e di svago torni ad essere un’area giochi e uno spazio per le famiglie, grazie all’area fitness e ai nuovi giochi. Abbiamo sempre creduto e spinto per il rilancio e riqualificazione del parco di Santa Maria Maggiore e oggi possiamo dire che l’Amministrazione ha colto la questione. Speriamo solo che vandali e incivili non distruggano o deturpino il parco giochi, al riguardo occorre piú controllo, soprattutto nelle ore serali-perché di giorno sarà frequentato e il problema si porrà in maniera minore- e se si riesce un piccolo sistema di videosorveglianza (come in altre zone) come da impegno della mozione approvata all’unaminità, su nostra proposta, dal Consiglio Comunale nel 2016.
P.S. nella foto tratta dal sito newsbiella.it, oltre al Sindaco e all’Assessore Gelone, la consigliera di Candelo Città Possibile, Silvia Girardi

(a questo link l’articolo completo)

 

Annunci

#propostaperCandelo Organizziamo la Giornata dei Beni Comuni anche nel 2017

b_1506248dc5Candelo, 23 febbraio 2017

Al Sindaco del Comune di Candelo                            p.c.                                                                                     Alla Giunta Comunale

Oggetto: proposta giornata dei “Beni Comuni” 2017

vi scriviamo per esporvi una proposta che pensiamo possa essere ben accetta.

Come ricorderete, lo scorso anno nel mese di aprile  si è  svolta la “Giornata dei Beni Comuni”, un momento collettivo che nasceva da una mozione consiliare proposta da questo gruppo e subito accolta positivamente dall’intero Consiglio.

In quell’occasione, la nostra Comunità (non solo Associazioni ma altresì cittadini, le donne e gli uomini migranti ospitati nel centro accoglienza di Candelo, noi amministratori locali) si è presa cura dei beni collettivi presenti nel nostro paese. Per non dimenticarci che, al completo contenuto di quella proposta collettivamente rivista si deve ancora dare una piena attuazione e per non scordarci il bel clima creatosi, oggi rinnoviamo la proposta per l’anno 2017.

Sappiamo che l’8 aprile si inaugurerà la nuova area giochi/fitness nel parco di Santa Maria Maggiore e, magari proprio tale giornata, potrebbe diventare il giorno giusto per una nuova giornata dedicata alla cura dei Beni Comuni. In fin dei conti, si inaugureranno nuovi e innovativi giochi proprio in un’area che lo scorso anno era stata oggetto di cura e pulizia.

È vero che non si potranno risolvere tutti i problemi con questa giornata di impegno civico e ci sono interventi che devono essere portati avanti dalle Istituzioni ma tentiamo almeno di non disperdere la voglia di fare che era emersa l’anno scorso. Compito di noi amministratori è anche trasmettere senso civico e amore per la nostra Candelo; ancor più necessario oggi in cui sempre più frequentemente si deve fare i conti con gesti stupidi e insensati contro beni pubblici ad opera di persone irrispettose e incivili.

Rinnoviamo, come detto, la nostra proposta per una nuova giornata di aggregazione e lavoro collettivo, nell’interesse della nostra Comunità e che possa andare oltre con azioni concrete rivolte alle giovani generazioni, anche tramite le scuole.

Nel caso in cui l’Amministrazione avesse già pensato e messo in calendario l’iniziativa, ne siamo felici e comunichiamo sin d’ora la nostra disponibilità a collaborare per la migliore riuscita.

Grazie dell’attenzione.
Rimaniamo in attesa di un riscontro che auspichiamo positivo.

Cordialmente

I consiglieri comunali del gruppo “Candelo Città Possibile”

Renzo Belossi                                            Erika Vallera                                                Silvia Girardi

#benicomuni GIORNATA DEI BENI COMUNI. UNA PROPOSTA CONCRETA: RIDIAMO VITA AL PARCO GIOCHI DI SANTA MARIA MAGGIORE

image

Leggiamo su “il Biellese” di venerdì 29 gennaio che il nostro Sindaco propone una giornata sul bene comune
per il prossimo 9 aprile.
Siamo felici della proposta e lo siamo doppiamente, visto che proprio su impulso di questo gruppo consilia-
re nella primavera scorsa abbiamo proposto una mozione sui beni comuni che è stata, dopo condivisione e
revisione, poi approvata da tutto il Consiglio Comunale e che prevede proprio un progetto integrato-con i
candelesi, le consulte, le Associazioni e la scuola-sul rispetto e la cura dei beni comuni, sulla sicurezza (an-
che con la possibilità di installare sistemi di videocontrollo territoriale), sul far crescere una cultura sul “be-
ne comune” soprattutto nelle nuove generazioni.
Siamo consapevoli che questo tema sia centrale affinché la nostra Comunità si senta partecipe e attiva nei
cambiamenti e sia garante nel preservare ciò che è di tutti; pr crediamo che i “beni comuni “ e il “bene co-
mune” è vivo con azioni concrete, per questo proponiamo al Sindaco, a tutto il Consiglio Comunale e alle
Associazioni che il 9 aprile sia una giornata di impegno civico e festa, con l’idea di intervenire sull’area verde
e il parco giochi di Santa Maria Maggiore, che è stata colpita più volte da atti di danneggiamento e nelle ore
notturne, i candelesi che abitano in zona, hanno segnalato episodi poco civili e poco rispettosi del senso ci-
vico.
Sarebbe bello tornare a rendere viva quella zona, oggi poco considerata, e farla tornare un luogo in cui i
bambini e le famiglie possano tornare a giocare e ad incontrarsi, pensando anche piccole iniziative puntuale
e a ripristinare, anche solo in parte, i giochi oggi assenti o resi inutilizzabili da atti vandalici.
Noi ci crediamo e ci siamo a collaborare e speriamo che la nostra proposta sia presa in considerazione.
Candelo, 01 febbraio 2016
I consiglieri comunali di “Candelo Città Possibile”
Renzo Belossi
Erika Vallera
Silvia Girardi

#laparolaicandelesi Sondaggio-Come migliorare le manifestazioni a Candelo e rendere tutto il paese vivo?

1544978_261485827361360_1325112981_n#candeloèviva #eventi #turismo #futuro #sondaggio Candelo, grazie al Ricetto, è diventato meta di molti biellesi, piemontesi e stranieri, anche grazie, e soprattutto, agli eventi organizzati dalla Pro Loco. Le iniziative si concentrano perlopiù in Piazza Castello e come è giusto che sia nel Borgo Medievale. Più volte si è sentito parlare, prima in campagna elettorale e poi da questa Giunta e in Consiglio Comunale, di poter rendere vivo tutto il paese, con iniziative sparse, affinché si visiti il cuore di Candelo, Ricetto e Piazza, ma anche il resto del Comune e tutto i candelesi si sentano partecipi di un grande progetto.
A tal proposito lanciamo questo breve sondaggio:
1) Secondo Voi quali manifestazioni si potrebbero pensare ed organizzare a Candelo, per rendere tutto il paese vivo e partecipe?
2) E’ possibile in occasione degli importanti eventi, che vengono realizzati,estendere la loro presenza in altre zone?
3) In quali altre zone di Candelo, secondo voi, si dovrebbero tenere le manifestazioni?
4) Quali altre associazioni, Istituzioni, privati bisognerebbe coinvolgere?
Rispondeteci senza problemi, anche utilizzando il nostro indirizzo di posta elettronica candelocittapossibile@gmail.com

#asilonido #candelo Sull’asilo nido non molliamo!Ma come?I Comuni vicini non hanno posto e Candelo chiude?

1544978_261485827361360_1325112981_nApprendiamo dalla delibera di Giunta n.118 del 03/09/2015 che l’amministrazione comunale ha deciso di poter dare in locazione lo stabile, dove sino a qualche mese fa c’era l’asilo nido comunale, “per lo svolgimento di attività/finalità educative/aggregative minori e/o attività similari” come si legge testualmente in delibera.

Al di là del fatto, come riportato nel documento approvato dalla Giunta, che la scelta è assunta per mantenere l’idoneità tecnico-sanitaria della struttura al fine di poter, un domani, riattivare il servizio nido, riteniamo comunque che questo sia uno schiaffo ai candelesi, perché si è chiuso un importante servizio per il nostro Comune, in locali più che adeguati e per i quali negli ultimi anni si sono spesi quasi 100.000 Euro per ristrutturali e metterli in sicurezza. Oggi quella struttura – che poteva essere ancora aperta, se solo il Sindaco e la Giunta avessero scelto di puntare ancora sul nido di Candelo con accordi, non solo con Gaglianico e i restanti Comuni dell’Unione di cui si fa parte, ma anche con altri Comuni limitrofi con liste di attesa (si veda al proposito i Comuni di Biella e Vigliano Biellese come da notizie degli ultimi giorni che già in parte si conoscevano) – potrà essere data in uso a privati per attività similari al nido e per guadagnare qualche spicciolo, pur utile al bilancio comunale, ma lasciando Candelo, quarto Comune biellese, senza più un servizio nido comunale, a dimostrazione, ancora una volta, della poca lungimiranza amministrativa e di non essere più all’altezza di fregiarsi ancora del titolo di “Città”.

Chiediamo con forza a questa Giunta, di fronte al fatto che altri Comuni a noi vicini non riescono a soddisfare le richieste d’iscrizione al nido, di adoperarsi sin da oggi affinché il prossimo anno, di questo periodo, l’asilo nido di Candelo torni in funzione e diventi, insieme a quello di Gaglianico, veramente il nido dell’Unione che opera su due strutture, visto che questa possibilità di riapertura sta scritta ben chiara nella delibera di Consiglio Comunale n.36 del 30/07/2015 con cui è stata approvata la convenzione con Gaglianico.

Noi non ci fermiamo nel contrastare e proporre alternative ad una scelta penalizzante per i candelesi, che è stata assunta senza aver voluto confrontarsi per tempo con le famiglie e senza nemmeno vagliare altre strade alternative, sempre nell’indirizzo della gestione associata. Occorre, dunque,rivederla quanto prima, nell’interesse e per il bene delle famiglie di Candelo e del territorio.

Candelo, 08 settembre 2015

I consiglieri comunali di “Candelo Città Possibile”

Renzo Belossi

Silvia Girardi

Erika Vallera

#candelo #sicurezza #benicomuni #socialità Il nostro intervento dopo l’approvazione della mozione

Il nostro intervento, su “la Stampa” di domenica 21/06/2015, relativo alla mozione su sicurezza, beni comuni, legalità approvata all’unanimità nel Consiglio Comunale del 12 giugno scorso

2015-06-21 13.12.08