#ConsiglioComunale Il nostro ok alla variazione di bilancio (per più investimenti), ecco perché

fb_img_1464196852820.jpgNell’ultimo consiglio comunale abbiamo dato il nostro voto a favore della variazione di bilancio presentata dalla Giunta Biollino e alcuni si chiederanno “ma come la minoranza vota a favore?” e noi spieghiamo il perché. Il nostro voto è stato favorevole in quanto questa variazione e le delibere ad esse collegate (revisione piano triennale opere pubbliche e maggiore utilizzo avanzo di amministrazione), aumenta, da un lato, il finanziamento con fondi propri dell’Ente per alcune opere già previste e in contemporanea prevede alcuni nuovi interventi (ulteriori asfaltature e manutenzioni varie al patrimonio) quindi più investimenti e ciò grazie ai maggiori spazi finanziari concessi dalla Regione Piemonte che danno la possibilità di utilizzare gran parte dell’avanzo di amministrazione (più di 400.000 Euro). Pensiamo che quando si attuano investimenti, nell’interesse comune e per risolvere alcune necessità sentite dalla cittadinanza, sia dovere di un buon amministratore ragionare, prima di tutto, con buon senso civico e risvolto pratico.

Nel corso del consiglio, visto che è stato variato il programma triennale delle opere pubbliche, abbiamo posto alcune questioni e posto l’attenzione riguardo la manutenzione straordinaria degli spalti del campo di calcio in frazione San Giacomo (visto che verrà fatto un intervento per il cambio della caldaia negli spogliatoi dell’impianto), i quali necessitano di interventi urgenti di ammodernamento e di messa in sicurezza. Sempre riguardo l’ambito delle strutture sportive abbiamo chiesto aggiornamenti circa l’avanzamento dei lavori di realizzazione del progetto “Cittadella dello Sport”, sul punto il vice-sindaco e assessore ai lavori pubblici, Lacchia ha affermato che i lavori sono ritardo sul cronoprogramma. La speranza è di vedere terminato l’intervento a fine 2017! Ma d’altra parte, in modo sarcastico, questo non ci spaventa, visto che il mutuo dell’opera è del 2005 e sono solo 12 anni che si attende di vedere l’opera. Inoltre riguardo le manutenzioni delle aree pubbliche abbiamo sollecitato gli interventi su alcuni canali e fossi , al fine di  di garantire la sicurezza del deflusso delle acque e la pulizia e il decoro.

Infine il Sindaco e la Giunta hanno espresso il proprio impegno a intervenire sull’area povera usata per il basket da giovani e del paese e non solo, come abbiamo proposto la scorsa settimana.

Candelo, 28 giugno 2017

I consiglieri comunali del gruppo “Candelo Città Possibile”

Renzo Belossi

Slvia Girardi

Erika Vallera

#cittadelladellosport Paghiamo da 10 anni un mutuo per un’opera fantasma. A quando il tapiro d’oro?

2015-03-07 17.56.44Al Sindaco del Comune di Candelo

Mariellla Biollino

All’Assessore ai Lavori Pubblici

Giuseppe Lacchia

All’Assessore allo Sport

Paolo Gelone

Oggetto: interpellanza risposta orale in merito a progetto “Cittadella dello Sport”

I sottoscritti consiglieri comunali Renzo Belossi, Erika Vallera, Silvia Girardi del gruppo consiliare Candelo Citta Possibile

PREMESSO CHE

con Delibera di Giunta n. 33 del 09/06/2006 è stato approvato il progetto definitivo  per la realizzazione della cd “Cittadella dello sport”;
che nel 2010 dal progetto venne stralciata la pista d’atletica;
per la realizzazione dell’opera in questione è stato contratto un mutuo con Cassa Depositi e Prestiti;
in data 17/10/2013 con Delibera di Giunta n. 167 il progetto in menzione è stato riapprovato dalla Giunta Comunale guidata dal tandem Chilá-Biollino prevedendo un importo complessico di spesa pari a Euro 388.893,12.

CONSIDERATO CHE

la Cittadella dello Sport, che doveva essere un vanto della prima Giunta Biollino, non è ancora stata realizzata e sono esattamente  10 anni che ne se parla senza un nulla di fatto e la sola cosa che si è vista è la targa all’ingresso che riporta la scritta “Cittadella dello Sport-Cav.Erminio Quarello”;
in questi 10 anni di nulla di fatto si sta pagando il rimborso di un mutuo per un’opera “fantasma”, ai “danni” delle casse comunali e delle tasche dei candelesi;
l’attuale Giunta e in primis il Sindaco hanno dichiarato a più riprese di volere dar corso alla realizzazione del Cittadella dello Sport anche rivedendone il progetto.

RILEVATO CHE

il campo sportivo di Frazione San Giancomo e l’intero impianto necessitano di un restyling funzionale complessivo, a cominciare dalla parte spogliatoi e servizi igienico-sanitari senza dimenticare gli spalti;
è urgente e non più procrastinabile la realizzazione dell’opera in parola, in quanto si stanno spendendo soldi pubblici, di tutti i candelesi, da troppo tempo ed è giusto e doveroso dare la possibilità ai nostri concittadini, e non solo, di avere un impianto sportivo fruibile in tutte le sue parti e maggiormente funzionale alle esigenze odierne.
INTERPELLANO IL SINDACO E GLI ASSESSORI COMPETENTI

per sapere

1 – se è stato rivisto nuovamente il progetto e se sí su quali parti e qual è l’eventuale nuovo importo di spesa;
2 – se è in previsione la realizzazione di un progetto ridimensionato che possa accogliere la possibilità di un uso non solo agonistico e quindi anche da parte dei cittadini in un’ottica di diffusione dello sport, prevendo anche lavori di restyling funzionale per la parte degli spogliatoi e degli spalti;
3 – quando avranno inizio i lavori di costruzione della Cittadella dello Sport e se questa Giunta si impegna a far partire i lavori nell’anno 2015.

 Candelo, 07 Aprile 2015
I consiglieri comunali

Renzo Belossi – Silvia Girardi – Erika Vallera