#Candeloinformata Consiglio comunale del 12 marzo: urbanistica, Ricetto, commercio e innovazione

fb_img_1464196852820.jpgIl consiglio comunale di lunedì 12 marzo è stato un momento di confronto positivo, su argomenti importanti per Candelo. E’ stato affrontato il tema urbanistico, con la proposta di alcune varianti non strutturali al Piano Regolatore: tra cui  un piano di recupero nel Nucleo di Antica Formazione, proposta non scontata e positiva per il recupero del centro storico e la possibilità in un futuro, di realizzare un parcheggio nell’area accanto alla passeggiata degli alpini al fondo di Via del Cervo, utile nei momento di grande afflusso di visitatori, visto che sempre più spesso, il problema dei parcheggi diventa grande soprattutto in occasione delle manifestazioni.

visione dall'alto RICETTO 991Altri due temi hanno tenuto banco e impegnato, in un confronto ricco di spunti e costruttivo, tutti i gruppi consiliari. Il Primo il Ricetto e la delibera strategica d’indirizzo che prevede azioni da noi condivise (censimento cellule, destinazioni d’uso concesse, eventi/iniziative ammesse, database delle attività) a ciò abbiamo aggiunto che occorre anche parlare di conservazione edilizia del bene, perché sono necessari interventi sulle parti pubbliche e quindi è necessario reperire risorse dedicate, e bisogna pensare anche alla gestione complessiva di questo grande patrimonio storico-culturale che è per Candelo e per il Biellese e oltre e con ciò intendiamo dire, come ormai da tempo affermiamo, che se vogliamo continuare a mantenere, e anzi innalzare i livelli di offerta di eventi e turismo, servono professionisti da affiancare alla Proloco, in quanto i soli volontari, che tanto fanno e hanno fatto, non possono giustamente reggere sulle spalle da soli un impegno così grande e che speriamo continui, sempre più, a svilupparsi.

1-LQHJ9eBbUJvtbVVTxCjMrgL’altro tema affrontato è stato il commercio, con la delibera di indirizzo con azioni e strumenti da offrire ai commercianti locali. Di questa proposta siamo particolarmente soddisfatti, in quanto già a fine 2017 proponemmo una mozione di impegno affinché l’amministrazione pubblicasse un bando per concedere contributi al commercio candelese- visto il periodo di crisi e le difficoltà causate dai cantieri-sulla base di proposte prima di tutto innovative; oggi anche quanto da noi allora proposto è stato recepito nella delibera e pensiamo che il nostro intervento sia stato utile nell’accelerare il percorso. Nel corso della discussione abbiamo anche voluto sottolineare come il commercio, oltre agli strumenti messi a disposizione del Comune, deve inserirsi sempre più in un’ottica propositiva e di collaborazione tra commercianti e Comune, vista anche con la ripresa delle attività dell’Associazione Commercianti Candelo che aveva avuto un fermo momentaneo; puntare sulla formazione e sulla qualità dei prodotti. E soprattutto sull’innovazione e la tecnologia, perché è vero che il web con l’e-commerce ha tolto fette di mercato ma anche vero che questo stesso strumento, può diventare, se utilizzato bene, una vetrina per la propria attività e un generatore di nuove vendite anche per i piccoli commercianti.

Il futuro passa anche da questo e Candelo, inserito in mondo globalizzato e in rete, non può starne fuori. E’ vero che gli sforzi da compiere sono tanti, ma se si compiono in collaborazione tutto può essere più facile e sicuramente più utile. Puntiamo da oggi in poi a una Candelo 2.0!

I Consiglieri comunali

Renzo Belossi

Silvia Girardi

Erika Vallera

 

Annunci

#Candelo #Piccoleidee Torre Osservatorio del #Ricetto, un luogo che deve tornare accessibile ai visitatori

PanoramicaA19Candelo, 21 novembre 2017

Al Sindaco del Comune di Candelo
Mariella BIOLLINO

Oggetto: Segnalazione e proposta – Torre Osservatorio del Ricetto di Candelo.

Uno dei punti ormai fondamentali per Candelo, come ben sappiamo, è il Ricetto di Candelo e l’attrattiva che questo straordinario bene culturale ha nel biellese ed oltre, con ricadute turistiche e di sviluppo locale in crescita, per questo ci facciamo portavoce di una piccola questione.

Nel Ricetto è presente la Torre Osservatorio e la Via di Lizza, due parti suggestive e che nel corso degli anni sono state oggetto di interventi di conservazione e restauro. Sino a pochi mesi fa la Torre la domenica e i giorni festivi veniva tenuta aperta, con possibilità di salire sulla stessa e da lì ammirare il panorama circostante dall’alto, e di conseguenza anche la Via di lizza poteva essere percorsa. Oggi, ormai da qualche mese a questa parte, non è più possibile visitare queste due parti del Borgo, se non durante gli eventi come accadrà per il Borgo di Babbo Natale che avrà inizio sabato 25, ed è un peccato per i tanti visitatori; sappiamo che la gestione, indirettamente, era in carico alla Proloco di Candelo tramite volontari.

Detto ciò, non vogliamo soffermarci su quali siano stati i problemi di questo fermo, visto che si è sempre trattato di un “servizio” svolto in modo volontario, bensì vogliamo riportare l’attenzione su quanto segnalato da più parti e chiediamo di poter risolvere questa piccola questione, trovando una soluzione (magari coinvolgendo altre associazioni?) e noi non ci tiriamo indietro ma anzi vorremmo poter dare il nostro contributo alla risoluzione. Perché, a nostro avviso, occorre ricercare la migliore soluzione alla riapertura durante tutto l’anno, o almeno in gran parte dell’anno, in modo condiviso, affinché si possa offrire a chi visita il nostro Borgo medievale, la possibilità di vederlo nella sua interezza e aumentarne, nel contempo, l’attrattiva verso l’esterno. Sperando che la nostra segnalazione e proposta di collaborazione per giungere ad una soluzione sia accolta, porgiamo cordiali saluti.

I consiglieri comunali di “Candelo Città Possibile”
Renzo Belossi
Silvia Girardi
Erika Vallera

#Candelo Il nostro punto di vista riguardo la viabilità di Piazza Castello e i prossimi eventi di Natale…e la risposta alla Giunta sul contributo per il commercio

download (1)Anche questa volta abbiamo colto nel segno con la nostra mozione di proposta di interventi in favore del commercio candelese.

Siamo venuti a conoscenza che nella riunione urgentissima di giovedì 19 ottobre, convocata dal Sindaco e dall’Assessore al Commercio, è già stata “venduta” agli esercenti la possibilità che per l’anno 2018 il Comune bandirà un avviso per erogare contributi al commercio candelese. Siamo soddisfatti di questa decisione, ma ci viene un dubbio: non è che la proposta del Sindaco e dell’Assessore al Commercio è stata fatta dopo aver ricevuto la nostra mozione? Visto che il documento l’abbiamo presentato il 17 ottobre e la lettera di convoca è stata portata ai commercianti il 18 ottobre in fretta e furia e quindi notiamo un tempismo sospetto, degno dei più abili prestigiatori e illusionisti dell’amministrazione locale e quindi la nostra proposta è l’originale e ha fatto centro!

Ora attendiamo di discuterne in Consiglio Comunale con lo spirito di collaborazione e apertura con cui, sin dall’inizio, la mozione è stata proposta, pronti a condividerla e se necessario a integrarla e migliorarla.

Nel frattempo vogliamo sottolineare le nostre osservazioni e perplessità, già espresse durante la commissione tutela del territorio del 9 ottobre scorso, in merito alla chiusura totale della Piazza durante i fine settimana in cui ci saranno i mercatini di Natale, perplessità di molti candelesi a cui diamo voce. Non discutiamo dell’evento in sé meritevole e importante per Candelo e a cui prendiamo parte anche noi dando una mano laddove possibile, ma sul fatto che ci sembra azzardato,per quest’anno, aver aggiunto alla domenica anche il sabato, in quanto nella zona interessata dall’evento è presente il cantiere per la riqualificazione della Piazza e la combinazione di questo, con le nuove disposizioni di sicurezza antiterrorismo dettate dalla Prefettura e la presenza dei banchetti, determinano la chiusura di tutte le strade per ben quattro weekend consecutivi di questa zona con stravolgimento della viabilità complessiva del paese e difficoltà per i candelesi e non che per raggiungere Vigliano, Cossato e i paesi limitrofi dovranno, pure di sabato, percorrere la dissestata Via Mulini, tra l’altro strada in parte privata. Pertanto sarebbe stato meglio se il Comune e la Proloco avessero tenuto conto della situazione complessiva, rinunciando per i mercatini 2017 al sabato (che tra l’altro necessita di molti più volontari e non sará facile reperire) e pensando di poterlo meglio pianificaee, proporre e attuare per l’anno 2018.

Così non è e ora si corre ai ripari, anche improvvisando, come spesso fa questa Amministrazione sul tema viabilità e commercio e come sempre consultando le parti in causa in ritardo!

Crediamo che al momento, l’unica Istituzione che possa ricomporre l’intricata situazione, sia la Prefettura a cui ci appelliamo.

Candelo, 20 ottobre 2017

Il gruppo “Candelo Città Possibile”

Renzo Belossi

Erika Vallera

Silvia Girardi

#ConsiglioComunale #InformaCandelo Rendiconto 2016, il nostro intervento

arconet-sul-nuovo-prospetto-equilibri-dal-rendiconto-2016-300x136

L’ultimo Consiglio Comunale del 18 aprile scorso, in cui si è discusso del rendiconto dell’anno 2016, è stata l’occasione per noi di fare alcune considerazioni non solo sulla gestione economica del 2016, ma anche sulla gestione complessiva dell’amministrazione comunale candelese.

Abbiamo riconosciuto uno sforzo nel tenere in ordine il bilancio 2016-sforzo amplificato dalle norme sempre più intricate e dalla mancanza di risorse-e preso atto di un risultato di amministrazione positivo di tutto rispetto (più di 400.000 Euro) che purtroppo è sintomo di pochi investimenti, anche per via della normativa, e che, purtroppo, il Comune di Candelo non potrà spendere interamente per il Paese. Inoltre è stata riscontrata l’attenzione ad alcuni servizi sociali, tra cui la riduzione della tariffa mensa, tema a noi molto caro e su cui da tempo chiedevamo una riduzione, intervento questo che bilancia, in qualche modo, le scelte passate non proprio favorevoli sul sociale (vedi la chiusura dell’asilo nido comunale, per noi e per molti candelesi una ferita ancora aperta). Inoltre abbiamo potuto apprezzare, dopo grandi discussioni in Consiglio, un impegno verso il recupero degli insoluti derivanti da tasse e tariffe comunali: azione che è stata portata avanti nell’ultimo anno e mezzo con forza e su cui continueremo a monitorare il lavoro di recupero, come fatto finora, che serve anche a far sì che la Giunta non abbassi la guardia sul tema.

Infine rileviamo che il 2016 è stato l’anno in cui, finalmente, dopo tante discussioni e confronti, si può affermare che anche il Comune vede nelle proprie casse degli introiti direttamente dal turismo e dal Ricetto, frutto di una quota della vendita dei biglietti d’ingresso alle manifestazioni, azione che giunge dopo anni di sole spese e anche, e bene dirlo, di investimenti comunque utili. Questo è comunque un buon segnale ed è un’idea condivisa da questo gruppo e sempre portata all’attenzione del Consiglio e del Sindaco che oggi vediamo concretizzarsi. 

Pensiamo che questa strada vada proseguita per garantire “un’utile” collettivo per Candelo, che quindi serva al paese nel suo complesso e nel contempo-visto anche che ci stiamo confrontando sul futuro di Candelo e abbiamo anche approvato la variazione al bilancio 2017 perché prevede 4.000 Euro per lo studio di un progetto di sviluppo locale, mantenendo l’impegno assunto nel Consiglio precedente, e pretendiamo di condividere le azioni-spendere al meglio queste risorse per lo sviluppo di Candelo, per incentivare investimenti, per dare al paese maggiore appeal: insomma occorre una programmazione di lungo periodo, un modello gestionale serio e professionale dello sviluppo economico-turismo a Candelo, con obiettivi, magari pochi, ma chiari e concreti su cui puntare.

I consiglieri comunali

Renzo Belossi

Silvia Girardi

Erika Vallera

#BorgodiBabboNatale Una bella iniziativa. Vi diciamo perché è utile per Candelo

b_d2920e91e3#Candeloèviva #BorgodiBabboNatale #RicettodiCandelo Anche per noi il “Borgo di Babbo Natale” è una delle nuove manifestazione della Pro Loco che sta dando veramente buoni risultati, anche oltre le aspettative. Ci permettiamo di complimentarci con tutti gli organizzatori e lo diciamo per tre motivi: abbiamo visto, quest’anno, un’organizzazione ben strutturata e frutto di un lavoro di squadra tra le tante realtà associative; il secondo, per il grande afflusso di persone (circa 23.000), che dimostra l’interesse verso Candelo, il Ricetto e l’evento e questo, di rimando, sarà utile anche al paese in sé. Visto che per ogni biglietto venduto 0,50 Euro andranno al Comune di Candelo. Di questo siamo particolarmente soddisfatti, in quanto come gruppo consiliare, sia in Consiglio che nelle Commissione comunali, nel corso del 2016 abbiamo sempre portato all’attenzione del Sindaco e della Giunta il fatto che le manifestazioni dovessero riuscire a garantire un riscontro positivo anche in termini economici a Candelo. Sul tema abbiamo constato che la Giunta si è dimostrata sensibile e ha messo in atto, grazie alla stretta collaborazione che la lega alla Proloco, quanto da noi sollecitato più volte e ne siamo soddisfatti. Ora pensiamo che questa decisione debba diventare, quando possibile, duratura nel tempo e le risorse derivanti dagli eventi dovranno essere utilizzati non per tappare “buchi” di bilancio, bensì per la collettività e quindi per tenere in ordine Candelo, facendo le piccole manutenzioni necessarie, anche di abbellimento, che possono essere certamente anche utili sotto il profilo turistico e di sviluppo commerciale. Terzo e ultimo ultimo motivo, la grande collaborazione che abbiamo avuto modo e piacere di vedere tra le tante associazioni e tra persone giovani e meno giovani.

 
Quando si vedono belle cose per il proprio paese e bene riuscite-indipendentemente da chi li ha ideate e volute-non si può che essere contenti. Noi siamo abituati così!
 
Gruppo consiliare “Candelo Città Possibile”
Renzo Belossi
Erika Vallera
Silvia Girardi

#referendumcostituzionale Dibattito informativo per tutti i candelesi

Il 4 dicembre, giorno del referendum costituzionale, si avvicina ed è giusto andare a votare ed essere informati. Per questo il Consiglio Comunale di Candelo ha deciso di organizzare questa serata informativa riguardo i contenuti della riforma e le ragioni di chi sostiene il SI e di chi sostiene il NO. Ci vediamo sabato 26 novembre

referendum-2016b

Casa del Principe al Ricetto alla Proloco-Più trasparenza nella gestione degli spazi #cambiaCandelo

torre_principe

Al Sindaco Mariella Biollino

All’Assessore Paolo Gelone

Oggetto: interrogazione a risposta orale

I sottoscritti Marco Vitale, Renzo Belossi ed Erika Vallera, consiglieri comunali del gruppo consiliare “Candelo Città Possibile”,

PREMESSO CHE

la Fondazione Cassa di Risparmio è attualmente proprietaria dell’immobile sito all’interno del Ricetto di Candelo, noto come “Casa del Principe”;
la Fondazione Cassa di Risparmio, aderendo alle richieste dell’Ente Comunale, ha espresso parere favorevole alla stipula di un contratto di comodato gratuito dell’edificio di cui sopra;
la giunta comunale con delibera n. 190 del 21.11.2014 ha approvato bozza di tale contratto di comodato gratuito;
nel predetto contratto le parti hanno previsto la concessione ad una Associazione senza scopo di lucro e con finalità turistica dei locali in questione;
l’indicazione di tali requisiti individua implicitamente come destinataria la sola Ass. Pro Loco di Candelo;
nella medesima delibera la giunta comunale ha infatti già manifestato l’intenzione di porre a disposizione dell’Ass. Pro Loco di Candelo l’area sita al piano terreno dell’immobile in questione al fine di, si legge nella citata delibera, “valorizzare l’immobile sul piano turistico in considerazione della sua visibilità quale porta d’ingresso del Ricetto”;
l’Ass. Pro Loco di Candelo gode già di due locali con affaccio sulla piazza principale che, dunque, concedono ampia visibilità all’associazione stessa ed altresì agevolano il coordinamento di ogni evento organizzato nella cornice del Ricetto dalla predetta associazione;
l’attuale maggioranza ha, nel proprio programma di governo, evidenziato l’importanza della più rigorosa trasparenza nella gestione del Comune.

RILEVATO

che la collocazione stessa dei locali della Casa del Principe è idonea a rappresentare una prima vetrina del Ricetto e dell’intera città per il visitatore, divenendo un punto di valorizzazione dei prodotti e delle proposte attrattive del paese;
che la possibilità di godere di tali locali rappresenterebbe sicuramente una agevolazione per qualsiasi associazione;
che sul territorio esistono altre realtà associative, magari non direttamente a scopo turistico ma che comunque potrebbero presentare progetti idonei a valorizzare l’immobile, anche da un punto vista turistico;
che lo stesso Comune potrebbe farsi promotore di una collaborazione associativa fra le diverse realtà locali per sfruttare al meglio lo spazio in questione, senza per questo dare ai locali una diretta finalità di lucro.

INTERPELLANO

Il Sindaco e l’Assessore competente per sapere:

  • i motivi per cui il Comune ha scelto di destinare i locali della Casa del Principe, ricevuti in comodato dalla Fondazione Cassa di Risparmio, all’associazione Pro Loco di Candelo anziché indire un bando in modo da fornire una procedura il più trasparente possibile;
  • se e quali spese saranno a carico del Comune in virtù del contratto di comodato;
  • se il Comune di Candelo ha richiesto all’associazione Pro Loco di Candelo di redigere un programma di promozione dell’immobile ed eventualmente per conoscere il programma.

Candelo, 08 gennaio 2015

I Consiglieri Comunali

Renzo Belossi

Erika Vallera

Marco Vitale